Benvenuto su Donna Viola   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Donna Viola
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.

La Puglia

UN CALICE DI PUGLIA

Ogni bottiglia di vino è una sfumatura del nostro territorio. Scopri i sapori e i profumi della Puglia.

La Puglia - Quadrato Verdeca

VERDECA

IGP PUGLIA

Un vitigno autoctono pugliese, dalla provenienza probabilmente greca. Coltivato in Puglia da tempi immemorabili, deve il suo nome allo spiccato colore verde dei suoi acini. È un vitigno a bacca bianca, la cui vinificazione dà origine a un vino dal colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli.

La Puglia - Quadrato Bombino Nero

BOMBINO NERO

IGP PUGLIA

Coltivato da lungo tempo in Puglia, deve il suo nome alla particolare forma del grappolo, che rimanda all’immagine di un bambino dalle braccia un po’ sollevate: da qui l’abitudine a definirlo “Bambino“, nel tempo mutato in “Bombino“. Gli acini sono rivestiti da una buccia sottile e poco pigmentata, che si presta molto bene alla produzione di vini rosati.

La Puglia - Quadrato Nero di Troia

NERO DI TROIA

IGP PUGLIA

Il Nero di Troia è tra i vitigni autoctoni più noti e caratteristici della Puglia. Un vitigno carico di personalità, tannico per eccellenza data l'elevata presenza di flavonoidi nelle bucce. Definito a volte "nervoso", richiede pazienza e competenza per smussare i suoi spigoli e dare vita a vini eleganti ed armonici.

La Puglia - Quadrato Susumaniello

SUSUMANIELLO

IGP PUGLIA

Coltivato da lungo tempo in Puglia, deve il suo nome alla particolare forma del grappolo, che rimanda all’immagine di un bambino dalle braccia un po’ sollevate: da qui l’abitudine a definirlo “Bambino“, nel tempo mutato in “Bombino“. Gli acini sono rivestiti da una buccia sottile e poco pigmentata, che si presta molto bene alla produzione di vini rosati.

La Puglia - Quadrato Primitivo

PRIMITIVO

IGP PUGLIA

Coltivato da lungo tempo in Puglia, deve il suo nome alla particolare forma del grappolo, che rimanda all’immagine di un bambino dalle braccia un po’ sollevate: da qui l’abitudine a definirlo “Bambino“, nel tempo mutato in “Bombino“. Gli acini sono rivestiti da una buccia sottile e poco pigmentata, che si presta molto bene alla produzione di vini rosati.

Click to listen highlighted text!